Search Hashtag & User

#intellettuale Instagram Story & Photos & Videos

intellettuale - 13.4k posts

Latest #intellettuale Posts

  • Meravigliosa tavoletta 🎅☃️impegnativa e educativa per i vostri figli!!!!👶🤴👸👱‍♂️👱‍♀️
  • Meravigliosa tavoletta 🎅☃️impegnativa e educativa per i vostri figli!!!!👶🤴👸👱‍♂️👱‍♀️
  •  14  2 11 December, 2018
  • Busyboard
    Con vari disegn alla vostra scelta!!!!
  • Busyboard 
Con vari disegn alla vostra scelta!!!!
  •  11  1 11 December, 2018
  • Oggi la giornata e piena di creazioni, anche se doveva essere molta diversa!!! 💥💞💗
    Lo vorrei 365 giorni al anno cosi!!! E a voi come andata la giornata?
    🎅🎄🎁🎉✨
  • Oggi la giornata e piena di creazioni, anche se doveva  essere molta diversa!!! 💥💞💗
Lo vorrei 365 giorni al anno cosi!!! E a voi come andata la giornata?
🎅🎄🎁🎉✨
  •  16  1 8 December, 2018
  • Buongiorno💗🌸 Sono le nostri recensioni su questo post💥💫🤩💬
    Si è vero, per adesso come siamo al inizio👣 non sono molti, però sinceri☝️ veri💚 e conta molto per noi💞!!! Amiamo le nostri creazioni 🤗 e vogliamo accontentare le nostri piccoli monelli!!!👶👧👱‍♂️👱‍♀️👪👫
  • Buongiorno💗🌸 Sono le nostri recensioni su questo post💥💫🤩💬
Si è vero, per adesso come siamo al inizio👣 non sono molti, però sinceri☝️ veri💚  e conta molto per noi💞!!! Amiamo le nostri creazioni 🤗 e vogliamo accontentare le nostri piccoli monelli!!!👶👧👱‍♂️👱‍♀️👪👫
  •  12  1 8 December, 2018
  • LO STUDIOSO TIM ANDERSON SOSPESO DALL'INSEGNAMENTO PER AVER CRITICATO GLI ATTACCHI A GAZA. IL POTERE SIONISTA ORMAI E' UNA MINACCIA GLOBALE

    Ieri il rettore dell'Università di Sydney Stephen Garton mi ha sospeso dal mio incarico di docente senior e mi ha vietato l'accesso all'università. Ho lavorato come accademico in questa università per più di 20 anni e sto appellando la decisione ad un comitato di revisione.

    Questa mossa è il culmine di una serie di tentativi falliti del management di limitare i miei commenti pubblici. Ho sempre respinto tale censura. L'ultima denuncia riguarda la mia analisi consultiva degli attacchi israeliani a Gaza.

    Queste lamentele, negli ultimi 18 mesi, sono state meschine e assurde. A mio parere, rappresentano un regime di censura politica insolitamente aggressivo, in cui non dovrebbe essere coinvolta nessuna università decente.
    La maggior parte delle denunce dei dirigenti hanno a che fare con le mie critiche alla propaganda di guerra contro la Siria, l'Iraq e la Palestina. Non accetto tale censura. Stephen Garton ha ignorato la regola della "libertà intellettuale" dell'università, che afferma che il personale accademico ha il diritto di "esprimere opinioni impopolari o controverse, a condizione che il personale non commetta molestie, vilipendio o intimidazioni". Lo segnalerò al comitato di revisione.
    Ho detto al prevosto Garton che non abuso o faccio critiche gratuite, ma critico duramente la propaganda disonesta, quando ciò è giustificato. Ho respinto i suoi tentativi di censura politica in quanto privi di fondamento.

    Dr Tim Anderson

    #vivereinformati #diegosiragusa #timanderson . #università #gaza #striscia #medioriente #america #usa #australia #oceania #sidney #university #diritto #libertà #intellettuale #pensiero #Siria #Iraq #dirigenti #palestina
  • LO STUDIOSO TIM ANDERSON SOSPESO DALL'INSEGNAMENTO PER AVER CRITICATO GLI ATTACCHI A GAZA. IL POTERE SIONISTA ORMAI E' UNA MINACCIA GLOBALE

Ieri il rettore dell'Università di Sydney Stephen Garton mi ha sospeso dal mio incarico di docente senior e mi ha vietato l'accesso all'università. Ho lavorato come accademico in questa università per più di 20 anni e sto appellando la decisione ad un comitato di revisione.

Questa mossa è il culmine di una serie di tentativi falliti del management di limitare i miei commenti pubblici. Ho sempre respinto tale censura. L'ultima denuncia riguarda la mia analisi consultiva degli attacchi israeliani a Gaza.

Queste lamentele, negli ultimi 18 mesi, sono state meschine e assurde. A mio parere, rappresentano un regime di censura politica insolitamente aggressivo, in cui non dovrebbe essere coinvolta nessuna università decente. 
La maggior parte delle denunce dei dirigenti hanno a che fare con le mie critiche alla propaganda di guerra contro la Siria, l'Iraq e la Palestina. Non accetto tale censura.  Stephen Garton ha ignorato la regola della "libertà intellettuale" dell'università, che afferma che il personale accademico ha il diritto di "esprimere opinioni impopolari o controverse, a condizione che il personale non commetta  molestie, vilipendio o intimidazioni". Lo segnalerò al comitato di revisione. 
Ho detto al prevosto Garton che non abuso o faccio critiche gratuite, ma critico duramente la propaganda disonesta, quando ciò è giustificato. Ho respinto i suoi tentativi di censura politica in quanto privi di fondamento.

Dr Tim Anderson

#vivereinformati #diegosiragusa #timanderson. #università #gaza #striscia #medioriente #america #usa #australia #oceania #sidney #university #diritto #libertà #intellettuale #pensiero #Siria #Iraq #dirigenti #palestina
  •  35  1 7 December, 2018
  • Quando l'autrice, giovane inviata norvegese, entra a Kabul al seguito delle truppe alleate, una delle prime persone che incontra è Sultan Khan, un #libraio incarcerato per due volte in nome delle #libertà #intellettuale e della #dignità del suo #paese . Asne viene accolta in casa Khan e diventa per circa un anno la "figlia bionda" del libraio. Da testimone ci racconta storie di libri salvati e squarci di vita quotidiana in Afghanistan attraverso amori proibiti, matrimoni combinati, crimini, punizioni, ma anche solidarietà e legami fortissimi.
  • Quando l'autrice, giovane inviata norvegese, entra a Kabul al seguito delle truppe alleate, una delle prime persone che incontra è Sultan Khan, un #libraio incarcerato per due volte in nome delle #libertà #intellettuale e della #dignità del suo #paese. Asne viene accolta in casa Khan e diventa per circa un anno la "figlia bionda" del libraio. Da testimone ci racconta storie di libri salvati e squarci di vita quotidiana in Afghanistan attraverso amori proibiti, matrimoni combinati, crimini, punizioni, ma anche solidarietà e legami fortissimi.
  •  1  0 3 December, 2018
  • «C’è bisogno di ricordare che il declino del coraggio è stato sempre considerato, sin dai tempi antichi, il segno precorritore della fine?»
    #Solzenicyn #discorso #harvard 1978

    IL DECLINO DEL CORAGGIO
    «Il declino del coraggio è nell’ #Occidente d’oggi forse ciò che più colpisce uno sguardo straniero. Il coraggio civico ha disertato non solo il mondo occidentale nel suo insieme, ma anche ognuno dei paesi che lo compongono, ognuno dei suoi governi, ognuno dei suoi partiti, nonché, beninteso, l’Organizzazione delle nazioni unite. Questo declino del coraggio è particolarmente avvertibile nello strato #dirigente e nello strato #intellettuale dominante, e da qui deriva l’impressione che il coraggio abbia disertato la società nel suo insieme. Naturalmente ci sono ancora numerose persone individualmente coraggiose, ma non sono loro a dirigere la vita della società. I funzionari politici e intellettuali manifestano questo declino, questa fiacchezza, questa irrisolutezza nei loro atti, nei loro discorsi e soprattutto nelle considerazioni teoriche che si premurano di esibire dimostrandovi che questo modo d’agire, che basa la politica di uno Stato sulla vigliaccheria e il servilismo, è pragmatico, razionale e giustificato da qualsiasi elevato punto di vista intellettuale e perfino morale lo si consideri. Questo declino del coraggio, che sembra talvolta arrivare fino alla perdita di ogni traccia di virilità, assume poi una particolare sfumatura ironica nei casi in cui i medesimi funzionari sono presi da subitanei accessi di braveria e intransigenza nei confronti dei governi senza forza, di paesi deboli che nessuno sostiene o di correnti condannate da tutti, che manifestamente non sono in grado di reagire in alcun modo. Ma la loro lingua si secca e le loro braccia si paralizzano di fronte ai governi potenti e alle forze minacciose, di fronte agli aggressori e all’Internazionale del terrore.» #declino #coraggio #fine
  • «C’è bisogno di ricordare che il declino del coraggio è stato sempre considerato, sin dai tempi antichi, il segno precorritore della fine?»
#Solzenicyn #discorso #harvard 1978

IL DECLINO DEL CORAGGIO
«Il declino del coraggio è nell’#Occidente d’oggi forse ciò che più colpisce uno sguardo straniero. Il coraggio civico ha disertato non solo il mondo occidentale nel suo insieme, ma anche ognuno dei paesi che lo compongono, ognuno dei suoi governi, ognuno dei suoi partiti, nonché, beninteso, l’Organizzazione delle nazioni unite. Questo declino del coraggio è particolarmente avvertibile nello strato #dirigente e nello strato #intellettuale dominante, e da qui deriva l’impressione che il coraggio abbia disertato la società nel suo insieme. Naturalmente ci sono ancora numerose persone individualmente coraggiose, ma non sono loro a dirigere la vita della società. I funzionari politici e intellettuali manifestano questo declino, questa fiacchezza, questa irrisolutezza nei loro atti, nei loro discorsi e soprattutto nelle considerazioni teoriche che si premurano di esibire dimostrandovi che questo modo d’agire, che basa la politica di uno Stato sulla vigliaccheria e il servilismo, è pragmatico, razionale e giustificato da qualsiasi elevato punto di vista intellettuale e perfino morale lo si consideri. Questo declino del coraggio, che sembra talvolta arrivare fino alla perdita di ogni traccia di virilità, assume poi una particolare sfumatura ironica nei casi in cui i medesimi funzionari sono presi da subitanei accessi di braveria e intransigenza nei confronti dei governi senza forza, di paesi deboli che nessuno sostiene o di correnti condannate da tutti, che manifestamente non sono in grado di reagire in alcun modo. Ma la loro lingua si secca e le loro braccia si paralizzano di fronte ai governi potenti e alle forze minacciose, di fronte agli aggressori e all’Internazionale del terrore.» #declino #coraggio #fine
  •  9  2 3 December, 2018